Garrincha, la più grande ala destra di tutti i tempi

6 Apr , 2021 Libertà e Flessibilità

Garrincha, la più grande ala destra di tutti i tempi

Manuel Francisco dos Santos, per tutti Garrincha

Fu uno dei più grandi calciatori della nazionale brasiliana, entrò nella storia per la sua particolarità fisica, infatti una poliomielite precoce gli causò da bambino una malformazione della gamba destra, per questo era stato soprannominato da un suo fratello “Manè”, un uccellino brasiliano con la testa grassa e le zampette esili. 

Manuel Francisco da bambino voleva giocare a calcio a tutti i costi e proprio grazie a questa dismetria degli arti inferiori, mise a punto una “finta magica”, tanto che tutti i suoi amici lo volevano in squadra. 

Crescendo venne ingaggiato dal Botafogo e ben presto fu convocato nella nazionale verde oro, divenendo, l’Alegria do povo (Gioia del popolo).

Quattro anni dopo, ai mondiali in Cile, la Seleçao senza Pelé, ebbe un nuovo capocannoniere che trascinò i compagni alla seconda coppa consecutiva, tutti i terzini conoscevano la sua finta, ma in campo ci cascavano sempre. 

In onore della vittoria della Coppa, il Governatore regalò a tutti una villa sul mare. Garrincha rimase deluso e il Governatore accortosene gli chiese: “Qualcosa non va Garrincha? Se la villa non ti piace parla pure posso fare altro?”. Manuel Francisco rispose: “Certo signor Governatore. Vede quella gabbia, come premio per la Coppa le chiedo di liberare quel passero”.

Su un muro di Rio una mano ha scritto “Grazie Garrincha per essere vissuto”.

Muore il 20/01/1983 grasso, solo, in miseria, dimenticato.

La sua storia è per noi ispirazione di Libertà. 

Fonte: IL MITO DI GARRINCHA (Da ‘Sfide’/I grandi campioni degli anni ’60)

Rif. https://it.wikipedia.org/wiki/Garrincha

I commenti sono chiusi.