Sedentarietà e Attività Fisica. La vera sfida di oggi

31 Mar , 2021 Vita e Salute

Sedentarietà e Attività Fisica. La vera sfida di oggi

La sedentarietà è diventata una grande protagonista nell’era moderna. In termini medici viene usato per descrivere uno stile di vita, un comportamento che si manifesta con poco o nessun movimento fisico. Oggi ancora di più dobbiamo far fronte a questo stile di vita, sempre più rafforzato dalla situazione sociale e sanitaria che abbiamo vissuto e che stiamo ancora vivendo. Digitalizzazione, restrizioni della pandemia da Covid 19, Smart Working, DAD (didattica a distanza), sono valide alleate della sedentarietà.

Si stima che in Italia sia la causa del: 

  • 9% di malattie cardiovascolari  
  • 16% di cancri al seno e al colon 
  • 11% di diabete di tipo II 
  • 15% causa di morte prematura  

Le linee guida internazionali raccomandano per gli adulti almeno 150 minuti alla settimana di attività moderata o 75 minuti vigorosa, oppure un’adeguata combinazione delle due con esercizi di rinforzo muscolare almeno 2 volte a settimana. 

Un dato preoccupante, nonché predittivo dei prossimi decenni è che dal 2008 al 2016 secondo l’analisi passi, il numero di persone fisicamente attive è diminuito per entrambe i sessi. È opportuno analizzare una MOVING MAP che prenda in considerazione tutta la penisola italiana e la relazione con l’età al fine di studiare e adattare tutti i possibili interventi per diminuire la sedentarietà ed aumentare le esperienze di salute attraverso la pratica sportiva. 

Le regioni più attive si collocano al centro-nord e le meno attive al centro sud con un calo importante del movimento con l’avanzare dell’età.  

Figura 1. Numero di persone fisicamente attive diminuisce con l’età in entrambe i sessi con un divario che quasi si annulla tra i 50-60 anni

In questa attuale panoramica pandemica rappresentata, sono molte le iniziative che vogliono contribuire a contrastare questa situazione che sembra degenerare ogni giorno di più, attraverso pratiche mirate a favore del movimento e della salute psico-fisica.

Forse qualcuno più improvvisato e altri più professionali – non è certo questa la sede per dare giudizi in merito, sono nate moltissime possibilità e quello che ci piace sottolineare ed enfatizzare adesso, è la concreta risposta dal mondo dello sport, nonostante tutto! 

Piattaforme digitali streaming per il fitness dove poter seguire lezioni di Zumba, Yoga, Tonificazione e tantissime altre attività, portali di Personal Training on line, dove l’offerta è più individuale e caratterizzata.

Esiste un concreto bisogno di movimento, di benessere, che ci può restituire speranza perché si basa sulla certezza del beneficio globale che l’attività fisica può apportare a tutti coloro che la praticano, e sarà certamente un aiuto concreto per poter fronteggiare al meglio l’anno 2021. 

Oggi c’è un nuovo sentimento di unione, forse dimenticato. Voglia il Cielo che alla fine non ci siano più “gli altri”, ma solo un “noi”, dice Papa Francesco nella sua nuova Enciclica “Fratelli tutti”. Speriamo in un nuovo Noi, un Noi comune, in un nuovo tempo dove si è vicini l’un l’altro, per stare meglio, insieme. (http://www.vatican.va/content/francesco/it/encyclicals/documents/papa-francesco_20201003_enciclica-fratelli-tutti.html)

Ref. Attività fisica e sedentarietà- Sorveglianza PASSI – 2014-2016. ISS. www.epicentro.iss.it 

I commenti sono chiusi.